CARABINIERI

"Furbetti" del reddito di cittadinanza, tre denunce nel Catanese

Scoperti  altri tre "furbetti" del reddito di cittadinanza a Catania. Tre persone sono state denunciate da carabinieri del comando provinciale di Catania e del nucleo Ispettorato del lavoro in quanto lavoravano in nero mentre continuavano a percepire il reddito di cittadinanza.

Si tratta di un 46enne di Belpasso, che lavorava come pasticciere in un bar a Catania; un 59enne di Riposto, impegnato a fare il pizzaiolo in un ristorante a Mascali; e un 41enne di Catania, trovato a svolgere la mansione di salumiere in un supermercato di Riposto.

I militari dell'Arma hanno già sanzionato i titolari degli esercizi commerciali per l'impiego di manodopera in nero ma intanto si stanno quantificando le somme indebitamente percepite dai denunciati tramite le loro carte prepagate che sono state sequestrate.

Un caso simile si è verificato qualche giorno a fa sempre a Catania nel quartiere di Librino. Una coppia, nonostante fosse destinataria del reddito di cittadinanza continuava ad esercitare l’attività di parrucchieri in modo abusivo. Per loro è scattata immediatamente la denuncia per truffa ai danni dello Stato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X