stampa
Dimensione testo
CATANIA

Corruzione, funzionario Anas confessa: tangenti per le strade del Giro d'Italia

anas, corruzione, Antonino Urso, Catania, Cronaca

Sotto la lente di ingrandimento del "caso Anas" anche il Giro d'Italia. È l'ingegnere di Anas Antonino Urso a riferire di una mazzetta da 60 mila euro proprio per l'asfalto del Giro d'Italia. La somma sarebbe servita per lavori di carottaggio del manto stradale e la sostituzione dell'asfalto delle strade provinciali 24 e 57 a Nord di Ragalna.

I nuovi dettagli emergono durante l'interrogatorio di Urso sospeso per un anno, da sabato scorso, dai pubblici uffici.   È proprio l'ingegnere Urso a parlare di un «sistema» a fronte di un «accordo sistematicamente ricorrente» degli imprenditori con alcuni capi centro di Anas e direttori dei lavori.

L'articolo completo di Francesca Aglieri Rinella nell'edizione del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X