stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vendevano botti illegali anche su Facebook, padre e figlio arrestati a Catania
POLIZIA

Vendevano botti illegali anche su Facebook, padre e figlio arrestati a Catania

Padre e figlio, Giacomo e Domenico Agatino Cannavò, rispettivamente di 46 e 23 anni, sono stati arrestati a Catania per detenzione di materiale esplodente dalla Polizia di Stato, che ha anche sequestrato loro diversi manufatti illegali. Il figlio aveva anche un profilo Facebook attraverso cui metteva in vendita articoli pirotecnici di IV categoria.

I due sono stati rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza in attesa dell’udienza di convalida.  Nell’abitazione del giovane, che era agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, gli agenti hanno trovato una scatola di razzi all’ingresso di casa. Con l’aiuto degli
artificieri, in casa del padre, al piano superiore, hanno scoperto diversi manufatti illegali di esplosivo del peso di circa tre chilogrammi ed 11 scatole di petardi Thunder per un peso complessivo di 4.620 grammi, per il cui acquisto è necessario porto d’armi e nulla osta dell’autorità di Pubblica Sicurezza. Un’altra scatola degli stessi petardi è stata consegnata spontaneamente dal giovane agli agenti.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X