stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia e gioco d'azzardo all'ombra del clan Santapaola, condanne fino a 20 anni per tre fratelli
COSA NOSTRA

Mafia e gioco d'azzardo all'ombra del clan Santapaola, condanne fino a 20 anni per tre fratelli

Condanne fino a 20 anni per tre fratelli del gruppi di Lineri (frazione di Misterbianco) del clan Santapaola. La mafia e il gioco d’azzardo all’ombra della famiglia di Cosa Nostra. Il giudice Stefano Monteneri ha condannato col rito abbreviato Carmelo Placenti a 20 anni, Vincenzo a 18 e Gabriele 16 anni e 217 mila euro di multa.

Si tratta dello stralcio del processo in ordinario in cui figura nelle vesti di imputato pure Carmelo Santapaola, ex vicesindaco del comune di Misterbianco e arrestato nel blitz della finanza e dei carabinieri retata di due anni fa. Il gup ha disposto la confisca di quanto sequestrato, tra cui la squadra di Calcio del Misterbianco. Le carte di questa inchiesta sono finite anche nella relazione del Viminale che ha portato allo scioglimento del comune per mafia.

Queste le condanne: Filippo Bonaccorso a 10 anni, Daniele Cittadino a 6 anni e 100 mila euro di multa, Carmelo Placenti a 20 anni di reclusione, Gabriele Giuseppe Placenti a 16 anni di reclusione e 217 mila euro di multa, Vincenzo Placenti a 18 anni, Andrea Tamiro a 1 anno e 4 mesi, Riccardo Tamiro a 8 anni e 31 mila euro di multa.

Inoltre il giudice ha assolto Marco Arturo Valerio Carrabino e Giovanni Conte perchè il «fatto - di cui sono accusati - non costituisce reato». Carmelo Placenti e Cittadino, infine, sono stati assolti da alcuni capi d’inputazione.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X