stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, a Bronte salgono a 70 i positivi
COMUNI

Coronavirus, a Bronte salgono a 70 i positivi

di

A Bronte salgono a 70 i positivi al Coronavirus, ma molti sono asintomatici, a 203 i soggetti in isolamento domiciliare e a tre le classi elementari del "II Circolo Giuseppe Mazzini" in quarantena, da domani in didattica a distanza nell’attesa dei tamponi per alunni e docenti. Un team di volontari sarà a disposizione delle persone isolate.

Il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, stamattina ha spiegato: "Ad oggi si registrano 70 casi di positività al Covid-19 mentre salgono a 203 i soggetti in isolamento preventivo. Dei contagiati, 2 sono in ospedale e 68 presso il proprio domicilio con molti casi asintomatici - ha precisato il sindaco - o di lieve malessere. Attendiamo, inoltre, i primi dati dei guariti provenienti da tamponi di conferma. Nonostante il numero di positivi tenderà a crescere, la popolazione ad oggi contagiata risulta inferiore allo 0,5% mentre nemmeno l’1% di concittadini è in isolamento. Manteniamo alta l’attenzione - ha detto Firrarello - e la cooperazione tra Istituzioni sanitarie, scolastiche e Forze dell’ordine".

A proposito di scuole, da oggi, alle elementari del plesso Mazzini, gli alunni della quinta A "non dovranno recarsi a scuola, ma permanere al proprio domicilio", perché "l'’Ufficio del Commissario ad Acta dell’ASP di Catania", in esito "all’indagine epidemiologica condotta a seguito di segnalazione di positività a Covid-19 di minori frequentanti" questa scuola, ha comunicato alla dirigente scolastica che ha "ritenuto opportuno mettere in isolamento e programmare tampone per gli alunni e tamponi per i professori". Al plesso Sciarotta, agli alunni della II C, già da ieri a casa, da stamattina si sono aggiunti quelli della II A e, per gli alunni di entrambe le classi, "si attende provvedimento di quarantena» da parte dell’Asp. Se tre classi primarie chiudono, buone notizie arrivano dal mondo dell’infanzia, da ieri, infatti, "i bambini, le docenti e il collaboratore scolastico della sezione B della scuola dell’infanzia del plesso “Modigliani” possono rientrare «regolarmente a scuola, in quanto non è stato emesso alcun provvedimento di isolamento".
Ai genitori, la dirigente del "II Circolo Mazzini", da cui dipendono i tre citati plessi, dottoressa Maria Gabriella Spitaleri, martedì ha chiarito: "La Scuola è l’ambiente più sicuro e protetto cui affidare i propri figli poiché, ad oggi, nessun contagio è riconducibile all’ambiente scolastico ma a contesti esterni".

Tornando al Comune, il sindaco Firrarello ha aggiunto: "Ho disposto per le 13:30 una riunione con il direttore sanitario, il primario di medicina e i medici di Bronte per uno screening della situazione attuale ed una valutazione sulla curva di contagio. Stiamo disponendo un team di volontari, a disposizione di chi è in condizione di isolamento, per la gestione della quotidianità. I rifiuti di chi è positivo al Covid-19 - ha poi precisato - saranno gestiti dall’Asp, che è tenuta allo smaltimento".

Infine, il sindaco Firrarello ha comunicato che da oggi è stato riattivato il mercato settimanale, con ingressi controllati, e per la Commemorazione dei defunti la tradizionale Messa il 2 novembre si svolgerà alle 10 in contemporanea in tutte le parrocchie di Bronte, anziché al cimitero, che ovviamente rimane aperto al pubblico ma sempre nel rispetto delle norme anticoronavirus.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X