stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Primo giorno di zona rossa, a Catania tanti in bici

Primo giorno di zona rossa, a Catania tanti in bici

Con l’isola precipitata in un 'profondo rosso' causa Coronavirus, Catania oggi si è svegliata città in bicicletta. Le strade sono parzialmente vuote e forse per questa ragione spuntano da ogni angolo catanesi con il caschetto di protezione (ma non tutti lo hanno) e in sella alla bici. Che diventa il passaporto per 'violare' i divieti con la motivazione del 'sto facendo sport', dove? 'nei pressi della mia abitazione...».

Tanti forse troppi oggi i ciclisti a Catania, nell’insolita domenica di primo giorno di lockdown. Per il resto, pochi pochissimi gli 'appiedatì e diverse le pattuglie di forze dell’ordine in giro per le strade del centro, ma anche nei molti quartieri periferici, per far rispettare le regole delle due settimane di chiusura totale, nel tentativo di rimettere i numeri a posto ed evitare che gli ospedali raggiungano la saturazione dei posti letto. «Siamo in giro e oggi un po' più permissivi - spiega un vigile urbano impegnato in uno dei crocevia più trafficati di Catania, per l’occasione semideserto - stamattina qualcuno è uscito per strada e noi abbiamo suggerito di restare a casa. Nei prossimi giorni saremo più duri...».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X