stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Immigrazione: espulso torna in Italia con il cognome della moglie, arrestato a Catania
LA STORIA

Immigrazione: espulso torna in Italia con il cognome della moglie, arrestato a Catania

migranti, Catania, Cronaca
Questura di Catania

Un albanese di 29 anni è stato arrestato a Catania perché rientrato in Italia prima che fossero trascorsi cinque anni dalla sua espulsione, avvenuta nel 2019 e senza un’autorizzazione speciale del ministro dell’Interno. L'uomo è stato bloccato quando in Questura ha presentato l'istanza di permesso di soggiorno per motivi di famiglia perché coniugato con una cittadina italiana.

Per aggirare la legge, l'uomo, espulso nel 2019 dal Prefetto di Siracusa con accompagnamento coatto alla frontiera marittima di Brindisi, in Albania è stato raggiunto da una cittadina catanese, con la quale si era sposato. La donna aveva poi provveduto a trascrivere il matrimonio in un comune siciliano e nello stesso tempo il marito aveva cambiato le proprie generalità sostituendo il suo cognome con quello della moglie, come consentito dalla legge albanese.

Dopo aver cambiato il cognome, il giovane aveva ottenuto un nuovo passaporto dall’Albania con le sue più recenti generalità.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X