stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Etna, notte di fuoco e lava: forti boati e cenere sospinta dal vento
L'ERUZIONE

Etna, notte di fuoco e lava: forti boati e cenere sospinta dal vento

Ancora una notte intensa sull'Etna. Fuoco e lava a causa di un nuovo parossismo sul vulcano: l'attività stromboliana presente da ieri sera dal cratere di Sud-Est è passata a fontana di lava, alimentando un flusso lavico che si è diretto nella Valle del Bove.

Il fenomeno è stato accompagnato da forti boati che si sono uditi a grande distanza e dall'emissione di una colonna di nube eruttiva che, sospinta dal vento ad alta quota, ha fatto cadere lapilli e cenere lavica sul versante nord-est del vulcano.

L'attività di fontana di lava, secondo le osservazioni dell''Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo, si è conclusa alle 04:30. La colata, che si espande lungo il versante occidentale della Valle del Bove, continua ad essere moderatamente alimentata.

La cenere dall'Etna danneggia piante, fiori e verdure: agricoltori in ginocchio

Il fronte lavico, al momento, ha raggiunto circa quota 1.800 metri sul livello del mare. Dal punto di vista sismico l'ampiezza del tremore vulcanico si è riportata su valori medi. L'attività eruttiva non ha impattato sull'operatività dell'aeroporto internazionale Vincenzo Bellini di Catania.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X