stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ancora un attacco contro i "Briganti" di Librino: incendiato il pulmino della squadra
INTIMIDAZIONE

Ancora un attacco contro i "Briganti" di Librino: incendiato il pulmino della squadra

Un nuovo attacco contro la squadra di rugby "I Briganti" di Librino. Nella notte è stato incendiato il pulmino della squadra, che è un'importante realtà impegnata nello sport inteso come strumento di legalità per i giovani del quartiere.
"Siamo evidentemente sotto attacco. Dopo il pesante furto di un paio di settimane fa, stanotte qualcuno ha incendiato il pulmino, andato totalmente distrutto. Ancora il fuoco infame, è dura", scrive in un post su facebook l'associazione.
Lo scorso 24 aprile i Briganti avevano subito il furto di vario materiale, tra cui il defibrillatore e l'idropulitrice, con ingenti danni per l'effrazione alla porta blindata. Nel 2018, l'associazione ha subito un danno ancora più ingente causato dall'incendio della sede.
La Cgil di Catania esprime profonda solidarietà ai volontari de “I Briganti” di Librino e ai loro giocatori di rugby. Il sindacato lancia anche "una sottoscrizione pubblica per l’acquisto di un nuovo mezzo da consegnare presto alla squadra appellandosi alla solidarietà concreta dei cittadini e delle associazioni catanesi. Nelle prossime ore saranno comunicate le coordinate". La segreteria della Camera del Lavoro segnala inoltre all’amministrazione comunale "l’esigenza che ad una risorsa socialmente e culturalmente preziosa come quella de “I briganti” venga salvaguardata con tutte le risorse possibili".
Solidarietà è espressa anche dal Pd di Catania: "La sicurezza è un bene prezioso a tutti i livelli, ma lo è ancora di più nei quartieri che lottano ogni giorno per sconfiggere la pressione mafiosa anche pagando costi di sacrifici personali e quotidiani. È inaccettabile che ancora una volta si prenda di mira l’associazione “I Briganti” di Librino che svolge un’attività e una funzione di aggregazione sociale e sportiva con grande impegno e abnegazione, in un quartiere troppo spesso abbandonato dalle istituzioni – dichiara il segretario provinciale del Pd, Angelo Villari – . Non basta più indignarsi, è necessario sostenere concretamente l’impegno di questa associazione e, al contempo, è doveroso che le istituzioni garantiscano che essa possa continuare a praticare liberamente e in piena sicurezza la propria attività e la funzione aggregativa che quotidianamente svolge. Ciascuno  di noi e tutti insieme dobbiamo reagire”. Chiude Villari: “Piena solidarietà e pieno sostegno, nessuno dovrà fermare “I Briganti” di Librino!”

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X