stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Traffico di droga tra Italia e Usa: 9 misure cautelari tra Catania e Siracusa, indagati 5 medici
"FAST SHIPPING"

Traffico di droga tra Italia e Usa: 9 misure cautelari tra Catania e Siracusa, indagati 5 medici

Traffico di droga tra l'Italia e gli Stati Uniti. Agenti di polizia di Siracusa e militari della guardia di finanza del capoluogo aretuseo e di Catania hanno eseguito un'operazione, denominata "Fast shipping".

L'ordinanza di misure cautelari emessa dal Gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia della Procura etnea riguarda 9 persone accusate, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti tra l’Italia e gli Stati Uniti d’America, prescrizione abusiva di farmaci, truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, ricettazione e falsità commessa dal pubblico ufficiale in certificazioni. In carcere sono finiti: Angelo Claudio Passanisi, Maria Lanna Passanisi, Massimo Corrado, Francesco Pasqua, Antonino Spinali. Ai domiciliariAgata Agati, Lina Spinali, Domenico Zanti.

Nell'inchiesta sono indagate 29 persone, compresi cinque medici. In particolare è stato eseguito un provvedimento interdittivo dall’esercizio della professione e dal servizio pubblico, per la durata di 12 mesi, nei confronti di un medico. A carico del professionista, disposto anche il sequestro preventivo, nella forma per equivalente, di oltre 115 mila euro.

I professionisti coinvolti rilasciavano, anche a nome di terzi inconsapevoli, centinaia di ricette mediche prive di fondamento terapeutico, senza alcuna visita di controllo e, in alcuni casi, dietro sollecitazione degli indagati, loro assistiti. Un sistema che induceva in errore il Servizio Sanitario Nazionale.

Sulla base delle ricette, infatti, il farmaco è stato erogato gratuitamente, con ingiusto profitto degli intestatari, i quali lo ritiravano senza costi presso varie farmacie e lo rivendevano poi, illegalmente, all’estero, come sostanza stupefacente, realizzando, per lo Stato, gravato dall’onere dell’acquisto della medicina, un danno di pari importo.

In seguito alle complesse indagini eseguite dal Commissariato di Augusta e dai Finanzieri della Compagnia di Augusta e del Nucleo PEF di Catania, il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Catania, su richiesta della Procura Distrettuale di Catania, ha disposto un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 9 persone.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X