stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reddito di cittadinanza, scoperti 11 "furbetti" a San Cono: denunciati
CARABINIERI

Reddito di cittadinanza, scoperti 11 "furbetti" a San Cono: denunciati

I carabinieri hanno denunciato 11 persone di San Cono, nel Catanese, 6 donne e 5 uomini, per la maggior parte di età compresa tra i 20 ed i 26 anni, ritenute responsabili di indebita percezione del reddito di cittadinanza.

Gli indagati hanno percepito complessivamente una somma di denaro che ammonta ad oltre 66 mila euro.

I militari, monitorando le liste dei beneficiari, hanno constatato che avevano un’età inferiore ai 26 anni. La normativa relativa al reddito di cittadinanza prevede infatti tale limite di età per l'accesso alla fruizione del beneficio, salvo che il richiedente non sia coniugato o con prole oppure che, negli anni precedenti, non abbia percepito un reddito autonomo.

Sono state quindi sottoposte a sequestro 9 carte magnetiche per la riscossione del reddito di cittadinanza e nel corso dell’attività di riscontro, in cui i militari sono stati anche supportati dai colleghi delle Stazioni di Caltagirone, San Michele di Ganzaria e Mirabella Imbaccari, è stato accertato che 7 degli immobili in cui i percettori avevano dichiarato di risiedere risultavano invece disabitati e 4 di essi, in particolare, in totale stato di abbandono.

L'unico denunciato che ha un’età anagrafica superiore ai 26 anni, è un 32enne di Gela, che è stato deferito, poichè, sposato con una delle donne denunciate, aveva "dimenticato" di comunicare il proprio stato civile fruendo così anch’egli, come la moglie, del reddito di cittadinanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X