stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catania, si fingeva assistente sociale per truffare i nonnini: condannata a 18 anni
SENTENZA

Catania, si fingeva assistente sociale per truffare i nonnini: condannata a 18 anni

Una donna di 35 anni, Fortunata Sesta, appartenente ad un gruppo nomade dei camminanti e ritenuta autrice di una lunghissima serie di truffe ai danni di anziani in tutt’Italia, è stata arrestata dai carabinieri a Belpasso perché deve espiare una pena di 18 anni, 11 mesi e 3 giorni di reclusione.

I militari hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale di Messina per pene concorrenti nei reati di sostituzione di persona, furto aggravato in concorso, furto in abitazione aggravato e rapina aggravata. La donna è stata rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza. La donna, insieme ad altre complici, si fingeva un’assistente sociali o una dipendente dell’Asp che doveva espletare pratiche burocratiche per richiedere fantomatici rimborsi od altri emolumenti. Mentre la donna intratteneva l’anziano, una complice ripuliva la casa di denaro e preziosi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X