stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsione ad un imprenditore di Ispica, condannati due boss di Noto
SENTENZA

Estorsione ad un imprenditore di Ispica, condannati due boss di Noto

Catania, Cronaca
Il Palazzo di Giustizia di Catania

Il Tribunale di Catania ha condannato alla pena di 6 anni ed 8 mesi di reclusione ciascuno Angelo Monaco e Paolo Mirmina Spatalucente, indicati dalla Dda di Catania come esponenti del clan Trigila di Noto. I due erano accusati di estorsione ad un imprenditore, con l’aggravante mafiosa. Il pm aveva sollecitato una pena a 12 anni di reclusione. Secondo la ricostruzione della Procura la vittima, nel 2008, si era aggiudicato un appalto ad Ispica, nel Ragusano. Per i lavori si sarebbe rivolto ad una azienda specializzata nel movimento terra, ma erano sorte delle controversie per il pagamento. Monaco, accusato di essere il reggente del clan Trigila di Noto, «avrebbe fatto valere la sua affiliazione alla cosca per costringere l’imprenditore a consegnare 50mila euro», secondo i magistrati

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X