stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Paternò, la compagna lo rispedisce in Piemonte e lui l'aggredisce: arrestato
CARABINIERI

Paternò, la compagna lo rispedisce in Piemonte e lui l'aggredisce: arrestato

Catania, Cronaca
La caserma della compagnia dei carabinieri di Paternò

Un uomo di 45 anni è stato arrestato a Paternò dai carabinieri e portato in carcere a Catania, dopo avere aggredito la compagna 44enne. Deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. L'arresto è avvenuto ieri pomeriggio, quando i carabinieri, a seguito di richiesta di intervento pervenuta tramite il numero unico di emergenza 112, si sono recati in via Alcide De Gasperi, dove hanno trovato in strada un uomo e una donna discutere animatamente.

L’impeto del 45enne, già gravato di specifici precedenti giudiziari, non si è placato neppure in presenza dei militari. Dapprima ha minacciato la convivente («Mi devi dare i soldi, altrimenti finisce male») e poi improvvisamente, passando alle vie di fatto, le ha preso il braccio e strattonandola violentemente l’ha fatta cadere a terra, avventandosi nuovamente su di lei.
I carabinieri, riusciti a vincere la resistenza opposta dall’uomo, in evidente stato di agitazione, gli hanno tolto dalle mani la donna e lo hanno quindi bloccato.

Alla base dell’aggressione vi sarebbe stata la decisione della donna di mettere alla porta, causa alcuni contrasti, il compagno impegnandosi peraltro a pagargli il viaggio di ritorno in Piemonte, sua regione di origine. I militari, avvertiti al 112, hanno trovato la coppia che discuteva animatamente per strada. In presenza dei carabinieri l’uomo dapprima ha minacciato la convivente dicendo: «mi devi dare i soldi altrimenti finisce male» e poi l’ha strattonata per un braccio facendola cadere a terra e avventandosi su di lei, prima di essere bloccato. La donna, che ha riportato lesioni per le quali si è reso necessario il trasporto in ospedale, ha raccontato poi che durante la convivenza avrebbe subito dal compagno frequenti aggressioni sia fisiche che verbali mai denunciate.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X