stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Solo lavoro e nessuna formazione, ma l'albergo li pagava come tirocinanti: maxi-multa a Catania
GUARDIA DI FINANZA

Solo lavoro e nessuna formazione, ma l'albergo li pagava come tirocinanti: maxi-multa a Catania

Sanzioni per 1,6 milioni a una nota struttura ricettiva della città. Sono 65 i lavoratori impiegati in questo modo nell'arco di tredici anni

Dal 2017 al 2020 avrebbe impiegato 65 lavoratori facendoli risultare come tirocini formativi. È l'accusa contestata dalla guardia di finanza di Catania ad una nota struttura alberghiera della città che ha ricevuto sanzioni per oltre 1,6 milioni di euro.

Dall’attività ispettiva del nucleo di polizia economico finanziaria sarebbe emerso che «un noto complesso alberghiero avrebbe dissimulato l’esistenza di veri e propri rapporti di lavoro subordinato, al fine di evadere i relativi contributi previdenziali e assistenziali da versare all’Inps e all’Inail a favore dei lavoratori dipendenti». Secondo l’accusa, i 65 lavoratori, nel periodo 2017-2020, avrebbero svolto attività di tirocinio extra-curriculare, remunerato solo a titolo di rimborso spese. Formalmente tirocinanti, in realtà erano lavoratori subordinati presso le cucine, quali camerieri di sala o addetti alle pulizie. La verifica della documentazione contabile ed extra-contabile e l’acquisizione di informazioni da parte dei lavoratori a vario titolo impiegati nell’attività alberghiera hanno consentito di accertare che nella struttura ricettiva non sarebbe mai stata svolta attività formativa on the job. I rapporti di lavoro per i 65 presunti tirocinanti sono stati così riqualificati in rapporti di lavoro subordinato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X