stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura "La nuova colonia", in scena un Pirandello meno noto al teatro Stabile di Catania
DAL 10 GIUGNO

"La nuova colonia", in scena un Pirandello meno noto al teatro Stabile di Catania

teatro, luigi pirandello, Catania, Cultura
Luigi Pirandello

Uno dei testi meno frequentati di Luigi Pirandello, un regista determinato a metterlo in dialogo con l’attualità, una numerosa e vivace compagnia di attori per lo più under 35 ma già con grandi esperienze alle spalle in ambito nazionale e il progetto, già concreto,- di farne nascere anche un documentario sul lavoro teatrale.

C' è tutto questo ne 'La nuova colonia', con la regia di Simone Luglio, terzo spettacolo del cartellone 'Evasioni' del teatro Stabile di Catania che sarà in scena al palazzo della Cultura dal 10 giugno.

È una delle produzioni rinviate a quest’anno per il lockdown, ma che è stata già nel 2020 oggetto di uno studio, presente gratuitamente sul sito e sul canale Youtube dell’Ente, che è diventato un pretesto per riflettere sul lavoro di registi e attori in un questo momento storico e sulla necessità del loro ruolo culturale.

"Quello studio - anticipa il direttore del teatro Stabile di Catania, Laura Sicignano - diventerà un vero e proprio documentario curato da Andrea Gambadoro che presenteremo nei prossimi mesi. Si partirà dal lavoro che Simone Luglio ha scelto di fare su questo testo complesso sul tema dell’utopia e della costruzione di una nuova società, che vedremo affidato a questa compagnia molto giovane, molto siciliana, piena di concretezza, vitalità ed energia".

"Quando è nato il progetto de 'La nuova colonia' di Pirandello, alla fine del 2019, mai avrei pensato di ritrovarmi a mettere in scena uno spettacolo che è allo stesso tempo uno spazio di sperimentazione, un video documentario e un live streaming", sottolinea Simone Luglio. "Quando partorisco un’idea di spettacolo penso principalmente a un testo che in qualche modo mi parli - aggiunge - e Pirandello non è solo uno dei più grandi drammaturghi di sempre ma è un modo di fare teatro, un suono ricorrente. Ha la riconoscibilità che hanno le grandi rock star".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X