stampa
Dimensione testo
IL CONVEGNO

Catania, oltre 200 imprenditori per Expandere Sicilia 2019

Oltre 200 imprenditori a Catania per Expandere Sicilia 2019. L'evento promosso dalla Compagnia delle Opere Sicilia orientale e in programma per il prossimo 29 novembre nella sede del SAL - Spazio Avanzamento Lavori (via Indaco, 23), si pone l'obiettivo di offrire nuove opportunità di formazione e di collaborazione.

Sarà il primo evento da quando le sedi siciliane di Compagnia delle Opere si sono riunite fondando la CdO Sicilia, circostanza che già lo scorso ottobre ha spinto il presidente Salvatore Contrafatto a rinnovare subito anche gli organi esecutivi, rafforzando il suo ufficio con la nomina di due nuovi vice presidenti: Nico Torrisi, amministratore delegato dell’Aeroporto di Catania, e Cristina Scuderi, executive manager dell’azienda Bonuè.

Anche per questo, nell’edizione 2019 di Expandere i contenuti saranno ancora più forti e concentrati su alcuni temi cruciali, sotto il titolo “Time to Challenge”: il tempo, per le imprese, di raccogliere le sfide del presente.

“E la nostra proposta operativa - spiega il direttore di Cdo Sicilia Claudia Fuccio - è che poterlo fare insieme, all'interno di una rete di relazioni, sia un'esperienza positiva, di coraggio e di crescita. La portata regionale dell’associazione ci responsabilizza ancora di più sulle priorità e le necessità degli imprenditori e dei liberi professionisti. Per questo siamo passati dal ‘Time to change’, tema della scorsa edizione, al ‘Time to challenge’: se prima abbiamo dimostrato come il cambiamento fosse indice di rinnovamento imprenditoriale, quest’anno vogliamo alzare l’asticella, ponendo l’attenzione sulle sfide per le quali questo cambiamento non è più rinviabile, fornendo dunque ispirazioni e strumenti idonei ad affrontarlo ”.

Si parlerà di economia circolare, di impresa sociale, di innovazione digitale, di riuso urbano, con ospiti qualificati e tavoli di lavoro. La giornata infatti si aprirà con il convegno “È tempo di ri-animare l’economia”, con la partecipazione di Oscar Di Montigny, Fondatore e presidente di Be Your Essence, start up innovativa a vocazione sociale, e Chief innovation, sustainability and value strategy officer di Banca Mediolanum.

A chiudere i lavori, nel pomeriggio, sarà invece il convegno “Fare impresa è possibile in Sicilia”, con Maurizio Carvelli, CEO e Founder di Camplus, e Simone Massaro, CEO di BaxEnergy, moderati dal presidente Salvatore Contrafatto e dal vicepresidente Nico Torrisi.

Durante l’arco della giornata, oltre agli appuntamenti sia programmati che liberi nella forma del b2b, alcuni temi trasversali saranno affrontati nei World Caffè: cinque tavole rotonde, cinque momenti di lavoro orizzontale in cui tutti potranno presentarsi, raccogliere proposte o chiedere un aiuto su una problematica in particolare. I temi saranno Edilizia, Energia e Ambiente, la Sanità, l’Innovazione, il No Profit e infine Agroalimentare e turismo.

Prima del convegno finale sarà anche presentato il contest “Blockchainize 2”, lanciato da Cdo in collaborazione con Scrypta foundantion e Assocoin.

“Quest’anno Expandere 2019 vuole essere il punto di partenza della ‘sfida’ alla comprensione del mosaico che va via sempre più formandosi nel mondo del lavoro espressione di un territorio, complesso e affascinante, come quello della Sicilia”, spiega il presidente di CdO Sicilia Salvatore Contrafatto: “Nei processi di cambiamento, come quelli che giornalmente le nostre aziende vivono, la variabile è il tempo, per questo serve un rapido adattamento culturale. Noi sentiamo fortemente la responsabilità di aiutarli a realizzarlo, impegnando tutte le nostre energie nella costruzione della Sicilia che immaginiamo, condividendo questo lavoro con chiunque sia disposto a farlo seriamente. La finalità di questi momenti è che le buone pratiche, quando condivise, possono avere un’incidenza per le imprese; così che gli imprenditori possono prendere sempre più consapevolezza delle proprie esigenze ,nel confronto che l’associazione offre per favorire lo sviluppo. Ad un anno di distanza dall’ultimo Expandere, ho potuto vedere quanta umanità ci sia nelle nostre imprese, ho conosciuto un sorprendente approccio nell’affrontare la crisi, tenendo testa a gravi problemi senza lasciarsi schiacciare. Dalla domanda di un singolo è partito un lavoro per molti, solo perché la domanda è stata presa sul serio”.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X