ALLA VILLA COMUNALE

Degustazioni, cene a tema e mostre a Santa Venerina: riparte EnoEtna

Si apre da domani, 21 settembre, alla Villa Comunale di Santa Venerina la XXIII edizione di EnoEtna. La kermesse è organizzata dal Comune con il patrocinio della Regione Siciliana-Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea ed Assessorato del Turismo, dello Sport e Spettacolo

Dopo il taglio del nastro seguirà un intervento musicale del gruppo folk “Vecchia Jonia”. A seguire, alle ore 20.30, sarà aperta la Via dell’Arte in Via Giovanni Mangano a cura della Consulta Giovanile di Santa Venerina che ha bandito un concorso artistico dal titolo “Legàmi” per l’ideazione, la progettazione, la realizzazione e l’istallazione di un’opera d’arte avente carattere durevole intesa a sviluppare il tema delle relazioni umane da intendersi sia come dimensione  affettiva e sociale  che come relazione con il territorio e l’ambiente vitivinicolo cui è connesso il nostro territorio. La domenica, invece, la Via dell’Arte sarà visitabile per tutta la giornata, a partire dalle ore 10.00.

Degustazioni, cene a tema, mostre, spettacoli, visite alle cantine, palio delle botti, palio delle contrade, passeggiate botaniche, laboratori per bambini, esposizione di carretti siciliani con al centro un protagonista indiscusso: tutto incentrato sul vino.

La pineta di piazza Roma ospiterà per i due weekend le eccellenze siciliane del gusto e  dell’artigianato siciliano e una grande area degustativa di vini DOC dell’Etna curata da esperti sommelier.

Spazio anche agli spettacoli. Domenica sera (22 settembre), in piazza Roma, alle ore 21.30, si svolgerà lo spettacolo  di Giusy Schilirò di canti di Sicilia: suoni e ritmi della terra di Sicilia.

La domenica pomeriggio (22 settembre), a partire dalle ore 16,00, nel “Ponti du vadduni” EnoEtna ospiterà la quarta edizione del “Palio delle contrade”, curato dall’associazione “Codice Siculo”, nato dall’intento di  trasformare il ricordo di un acceso campanilismo locale in più sana occasione goliardica e di spettacolo. Il palio sarà preceduto da una sfilata dei partecipanti dei vari rioni con partenza da piazza Regina Elena in cui è previsto il raduno alle ore 15.00,  ed arrivo a piazza Roma dove avranno inizio i giochi delle nostre tradizioni locali: corsa coi sacchi, tiro alla fune ma anche giochi frutto dell’estro creativo dei soci dell’associazione “Codice Siculo” il cui leit motiv è nel segno di una riscoperta delle tradizioni e delle origini legate alla cultura della coltivazione della vite, della vendemmia e del  vino.

Domenica mattina, con partenza da Piazza Roma alle ore 9.30, vi sarà la prima enogita a cura dell’Associazione TriChoraLab presieduta da Rosalia Spinella, che proporrà un percorso storico – culturale  sul tema della viticoltura con visita al Museo del Palmento, alla Cella Trichora di Santo Stefano, per chiudere alla Tenuta Patrizia in cui sarà servito il pranzo  dietro un contributo di partecipazione. .

Novità assoluta di questa 23^ edizione è la collaborazione con l’A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia) con la presenza di un angolo food dedicato ai celiaci. 

Il programma completo di EnoEtna è consultabile sul sito Internet all’indirizzo www.enoetna.it.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X