stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Bronte, 5 consiglieri di minoranza contro il sindaco: «Ci ha insultati»
INFORMATO IL PREFETTO

Bronte, 5 consiglieri di minoranza contro il sindaco: «Ci ha insultati»

Catania, Politica
Il sindaco Pino Firrarello

La seduta del Consiglio comunale di Bronte, lo scorso 29 dicembre, è stata sospesa per oltre un quarto d’ora dopo che il sindaco Pino Firrarello ha aggredito verbalmente 5 consiglieri di opposizione, Graziano Calanna, Samanta Longhitano, Mauro Petralia, Gaetano Messina e Giuseppe Ruffino, che dell’accaduto hanno deciso d’informare il prefetto di Catania, denunciando «la mancanza di rispetto nei confronti dell’opposizione e l’assenza di responsabilità politica e istituzionale da parte del primo cittadino».

Si stava discutendo dei costi della Ionia Ambiente e l’opposizione avrebbe votato a favore. «Abbiamo posto alcune domande a chiarimento ma - si legge nella nota inviata al prefetto - il sindaco ci ha apostrofato in malo modo, più volte: "andate a...; non meritate rispetto, fate schifo; siete la vergogna del Paese, andate a ca...!"».

«Lo show indecoroso - insistono i consiglieri comunali - è andato avanti per oltre 15 minuti e anche le riprese televisive a un certo punto sono state sospese». Sul caso interviene anche il segretario regionale del Pd Sicilia, Anthony Barbagallo, il quale stigmatizza «l’atteggiamento arrogante e antidemocratico - conclude - tipico di un certo modo di fare politica da parte del centro destra, che non può passare sotto silenzio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X