stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Giornata mondiale del rifugiato, attività per l'accoglienza nel Catanese: Bronte capofila 
IL PROGRAMMA

Giornata mondiale del rifugiato, attività per l'accoglienza nel Catanese: Bronte capofila 

di

«Giornata mondiale del rifugiato 2021» e campagna Unicef «Aiuti salvavita per l’India», la rete degli ex Sprar di sette centri etnei, di cui il comune di Bronte è capofila, in campo con attività sportive, sociali, raccolta fondi e una challenge fotografica nell’ambito del tema Unhcr.

I comuni del «Sistema accoglienza integrazione» (Sai, ex Sprar) sono Bronte, Belpasso, Calatabiano, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Mascali e Santa Maria di Licodia, l’ente gestore, promotore delle iniziative, è la cooperativa sociale Iride di Scordia, il cui presidente Rocco Sciacca ha spiegato: «Fino al 24 giugno realizzeremo attività in questi 7 comuni, con raccolta fondi a sostegno della popolazione indiana colpita dal Covid, nell’ambito della campagna Unicef, che punta a inviare in India due milioni di visiere e duecentomila mascherine chirurgiche».

La challenge fotografica social, sul tema dell’Unhcr (Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati) #togetherwecandoanything, riguarda «il diritto d’asilo, la solidarietà e il valore dell’accoglienza attraverso foto in bianco e nero con un solo colore messo in evidenza», obiettivo della coop Iride è «sottolineare che non esistono colori di razza e la diversità non è un limite ma una risorsa, togliendo così i “filtri” del pregiudizio».

Lunedì, alle 10, l’appuntamento è allo spazio mercatale di Calatabiano, con «Sai? Un piccolo gesto per l’Unicef» che prevede distribuzione di «piantine dell’orto per raccolta fondi», e alle 20,30 a piazza Duomo a Mascali, insieme con il «Sai» mascalese e a quello di Fiumefreddo di Sicilia, per «Let MEet now: #giornatadelrifugiato2021» e la mostra di «oggetti d’artigianato locale creati dalle famiglie ospitate all'interno del progetto».

Martedì alle 18, il «Sai» di Santa Maria di Licodia, nel chiostro dei benedettini, organizza «Fantasilandia: il circo dei mille colori», dove «animatori faranno giocare i bambini con un parco giochi realizzato dagli operatori della struttura».

Mercoledì prossimo, alle 16,30, «Insieme si vince» è l’incontro sportivo con il «Sai» di Belpasso, nel locale palazzetto dello sport.

Giovedì 24 giugno, dalle 10, giornata verde con il Sai di Giarre, alla villetta comunale, con «Piantiamola», iniziativa che prevede la vendita di semi di piccole piantine simbolo di speranza. Serata finale prevista a Bronte (capofila del progetto di accoglienza) il 25 giugno alle ore 20, con i ragazzi del Sai e squadre di giovani brontesi iscritte al mini campionato «Un goal per ripartire», al «Campo sportivo don Puglisi».

Il presidente della coop Iride Rocco Sciacca ha concluso: «Domani alle 21, in simultanea a livello nazionale, sensibilizzeremo l’opinione pubblica con l’illuminazione di un monumento nelle città siciliane aderenti alla giornata, dove la nostra coop gestisce i Sai. Un gesto simbolico per ricordare l’impegno degli enti locali nell’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X