stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società A Sigonella si fa festa per i cent'anni del sottotenente Melino Barbagallo. Le foto

A Sigonella si fa festa per i cent'anni del sottotenente Melino Barbagallo. Le foto

In occasione del centesimo compleanno del sottotenente Melino Barbagallo, dopo 81 anni dal suo arruolamento in Aeronautica Militare, l’aeroporto di Sigonella - sede del 41° Stormo Antisom - ha voluto regalare ieri una giornata all'insegna dei ricordi all’Ospite speciale.

Accompagnato dai suoi figli e dai soci dell'Associazione Arma Aeronautica (AAA) di Catania, Melino Barbagallo ha partecipato con appassionato interesse al briefing mattutino e assistito con commozione al filmato fotografico, appositamente preparato con le immagini degli anni '50 ritraenti se stesso da giovane, oltre al racconto della carriera militare a cura del Presidente della AAA Generale Placido Casella.

Tra racconti di storie ed aneddoti del suo periodo di servizio, sia durante la guerra che successivamente a Sigonella nelle fila del 41° Stormo, il sottotenente Barbagallo ha ripercorso i luoghi del suo passato. Con lo sguardo vivo ha salutato tutti, in particolare ha invitato i giovani a essere sempre fieri di far parte della «Grande Famiglia» della Specialità Antisom. Giunto davanti al Monumento ai Caduti dell'87° Gruppo Volo, il signor Melino, dopo un momento di raccoglimento, ha deposto una corona di alloro a ricordo dei colleghi conosciuti e caduti in servizio.

Poi il comandante del 41° Stormo e dell'Aeroporto di Sigonella, colonnello Howard Lee Rivera, ha accolto l’ospite nel proprio ufficio per il saluto alla bandiera di guerra del Reparto e per gli auguri per i 100 anni. Una torta decorata con lo stemma dell'Aeronautica Militare ed un brindisi con il tipico «ghez» urlato dagli aviatori, ha rotto il silenzio e la commozione del sottotenente centenario.

A margine dell'evento, sono seguite le parole di ringraziamento del colonnello Rivera: «Oggi la presenza del sottotenente Barbagallo qui tra di noi testimonia quell'indispensabile filo conduttore che lega quei valori fondamentali trasmessi dai nostri predecessori, al fine di continuare ad alimentare in noi giovani il fuoco della passione e dell'amore nei confronti del servizio che svolgiamo ogni giorno al servizio delle libere Istituzioni e dei Cittadini».

Melino Barbagallo è nato a Catania il 16 dicembre 1921. Nel 1941 si è arruolato in Aeronautica Militare e nel 1942, dopo aver frequentato la scuola specialisti dell'Am e trasferito all'Aeroporto di Gela, ha partecipato a diverse missioni di guerra nel Mediterraneo, a bordo del velivolo Cant Z 1007bis, guadagnandosi diverse onorificenze al merito. Dopo la fine della guerra, acquisito il brevetto di radiotelegrafista, è stato assegnato all'Aeroporto di Fontanarossa. Nel 1953, in qualità di radarista di bordo, è stato impiegato presso all'87° Gruppo Volo - prima autonomo e dopo del 41° Stormo Antisom - operante inizialmente dall'Aeroporto di Catania-Fontanarossa e successivamente da quello di Sigonella. Fino alla data del congedo, nel 1979, il sottotenente Barbagallo ha volato per diverse migliaia di ore sui velivoli della specialità di pattugliamento marittimo: Helldiver S2C-5, Harpoon PV-2, Grumann S2F e BR-1150 Atlantic. Alla data del congedo è stato nominato Sottotenente per merito di guerra. Nel 2018, a quasi 97 anni, ha esaudito il desiderio di volare sull'attuale velivolo del 41° Stormo, il pattugliatore marittimo P-72A.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X