stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Etna, ritrovata a quota 2.800 metri la brasiliana: ha trascorso la notte tra gli anfratti

Etna, ritrovata a quota 2.800 metri la brasiliana: ha trascorso la notte tra gli anfratti

È stata trovata da tecnici del Soccorso alpino e speleologico siciliano e dai vigili del fuoco la cittadina brasiliana dispersa dal pomeriggio di ieri, 8 dicembre, sul versante sud dell’Etna. Si erano perse le sue tracce intorno alle 16.30 dopo che era riuscita ad inviare la sua ultima posizione, che la collocava a nord della zona di Torre del Filosofo a circa 2.800 metri di quota, lontana dai sentieri e dalle piste battute. Disorientata dal buio, dal terreno ghiacciato e dal forte vento, la donna è ridiscesa verso il fondo della Valle del Bove, dove i soccorritori l’hanno ritrovata nei pressi di Monti Centenari, a circa 1.700 metri di altitudine.

È in buone condizioni di salute, anche se estremamente provata per la disavventura. La particolare morfologia delle pareti della Valle del Bove, con la presenza di anfratti e piccoli bivacchi naturali le hanno permesso di superare indenne la notte invernale. Dopo essere stata accompagnata fuori dalla zona impervia, la signora brasiliana è stata affidata ai medici del 118 presenti al piazzale del Rifugio Sapienza con un’ambulanza.

Nelle ricerche sul terreno sono stati impegnati i soccorritori delle due stazioni Etna Nord ed Etna Sud del Soccorso alpino e speleologico siciliano, coordinati in remoto dal Cnsas, insieme ai militari del Sagf della guardia di finanza, con uomini ed un elicottero, i vigili del fuoco, Drago 142, il Corpo forestale e il supporto dei gatti delle nevi della Funivia dell’Etna.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X