stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società La diocesi di Acireale compie 150 anni, festa e veglia di Pentecoste

La diocesi di Acireale compie 150 anni, festa e veglia di Pentecoste

Venerdì 3 giugno 2022, nel giorno del 150° anniversario di vita ecclesiale diocesana (1872 – 3 giugno – 2022), si celebra la Veglia di Pentecoste, anticipata di un giorno vista la coincidenza dell’evento, organizzata dalla Consulta diocesana delle aggregazioni laicali, guidata da Salvo Paratore, in collaborazione con l’Ufficio Liturgico.
Il programma prevede il raduno alle ore 19.30 nella Basilica di San Sebastiano di Acireale da dove muoverà il corteo verso la Chiesa Cattedrale. Alle ore 20.00 è prevista l’apertura della porta giubilare e la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale.
Nello stile sinodale già intrapreso si è invitati a partecipare a quest’evento nel giorno in cui invochiamo il dono dello Spirito Santo sulla Chiesa universale ed in particolare su quella diocesana rappresentata anche dai gruppi, associazioni e movimenti che rendono sempre più ricca e variegata la nostra comunità.
Con la Veglia di Pentecoste, momento di intensa comunione nello Spirito e di ringraziamento al Signore, avrà inizio quindi un anno di grazia nel quale si è chiamati a conoscere la storia della nostra Diocesi, che è documentata anche sui social attraverso approfondimenti, curati da mons. Giovanni Mammino, vicario generale e direttore Archivio storico diocesano, in collaborazione con l’Ufficio Comunicazioni.
Il 3 giugno 1872 è il giorno esatto dell’effettivo inizio della vita ecclesiale diocesana, straordinaria coincidenza quest’anno con la Veglia di Pentecoste. “L’occasione – dichiara mons. Giovanni – è per noi propizia non solo per metterci in ascolto del presente e proiettarci al futuro ma anche per guardare al passato. Vogliamo fare memoria – continua – dell’opera di Dio nella nostra storia. Lo Spirito ha agito nella storia della nostra Chiesa e continua a guidarla attraverso uomini e donne che, accogliendo questa presenza divina d’amore, ci trasmettono la luce della fede. La riflessione storica – conclude il vicario generale – ci aiuta a prendere coscienza degli elementi fondamentali che rappresentano la struttura portante della nostra diocesi sui quali continuare a innestare il cammino sinodale”
.
Domenica 5 giugno, solennità di Pentecoste, inoltre, la comunità diocesana celebra la GIORNATA PRO-SEMINARIO, durante la quale si è invitati a pregare per il dono delle vocazioni al sacerdozio e nel contempo, i fedeli sono chiamati ad offrire il loro contributo per le attività del Seminario vescovile.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X