stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Abusi sulle due figlie minorenni: arrestato ad Adrano

Abusi sulle due figlie minorenni: arrestato ad Adrano

In manette un uomo di 49 anni. Con pressioni psicologiche aveva convinto le due ragazze della normalità dell'incesto
Catania, Archivio

ADRANO. Un 49enne che per anni avrebbe abusato delle due figlie minorenni è stato arrestato da agenti della polizia di Adrano in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal Gip di Catania per violenza sessuale. Nell'ambito della stessa inchiesta il legale dell'uomo, indagato per favoreggiamento personale per avere tentato di far ritrattare le accuse a una delle vittime, è stato sospeso per due mesi dalla professione.    
Gli abusi sessuali, è emerso dalle indagini della polizia, coordinata dai pm Marisa Scavo e Lina Trovato della Procura di Catania, sarebbero cominciati quando le ragazze erano poco più che adolescenti. Il padre negli anni con pressioni psicologiche ha 'convinto' le due figlie della 'normalita'' dell'incesto.  L'inchiesta è stata aperta dalla Procura dopo la segnalazione di alcuni familiari delle due vittime, con i quali le ragazze si erano confidati. La polizia ha avviato indagini e acquisito prove ulteriori alle dichiarazioni delle vittime, con "riscontri in ordine alla sussistenza di gravissimi indizi di colpevolezza in capo al 'genitore-orco'" che, dopo l'arresto, é stato condotto in carcere, in isolamento.    
Il Gip, inoltre, su richiesta della Procura, ha emesso anche una misura interdittiva nei confronti dell'avvocato difensore dell'indagato: divieto di esercitare la professione forense per la durata di due mesi, per aver fatto pressioni per far ritrattare una delle due vittime. Il penalista è indagato, in stato di libertà per favoreggiamento personale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X