stampa
Dimensione testo

Catania, preoccupazione per il futuro di Micron e dell’«Etna Valley»

Oggi incontro a Palazzo degli elefanti alla presenza dell’assessore regionale alle attività produttive Linda Vancheri
Catania, Archivio

CATANIA. C’è grande attesa nel mondo della microelettronica dell’Etna Valley per il tavolo permanente tecnico-istituzionale che si costituirà stamani a Palazzo degli Elefanti su iniziativa del sindaco Bianco.   Assente il ministro Zanonato – per il precipitare delle vicende governative che lo vedono in uscita dal dicastero – è certa invece la presenza dell’assessore regionale alle attività produttive Linda Vancheri. Sul tappeto, le vertenze cruciali dell’Etna Valley: a cominciare dalla Micron, condannata dalla casa madre statunitense a 128 esuberi su Catania (421 in tutta Italia per delocalizzare in Usa e Giappone la produzione delle memorie). Vertenza-simbolo, Micron, della microelettronica etnea che sembrerebbe condannata a perdere pezzi poco alla volta.


UN SERVIZIO NELL’EDIZIONE DI CATANIA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X