stampa
Dimensione testo

Forestali del Catanese, entro giovedì tutti al lavoro

Catania, Archivio

CATANIA. Si sblocca la situazione per gli 850 lavoratori forestali 151sti della provincia di Catania, assunti per qualche giorno e poi sospesi perché fino adesso non erano stati sottoposti a visita medica. Entro giovedì prossimo, infatti, saranno avviati al lavoro. Soddisfatte le organizzazioni sindacali provinciali di categoria Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, autrici di un accordo con la Regione, l’azienda sanitaria provincialee l’ufficio provinciale azienda Foreste demaniali di Catania. Un’intesa raggiunta al termine di un faccia a faccia al quale hanno partecipato Alfio Mammino e Pino Mandrà per la Flai Cgil; Pietro Di Paola e Paolo Pintabona, per la Fai Cisl; Roberto Prestigiacomo per l’Uila Uil; Giuseppe Caudo, per la presidenza della Regione; Domenico Barbagallo per l’Asp 3; Ettore Foti per l’azienda Foreste. Nella giornata di oggi saranno completate le visite mediche per i forestali della zona di Bronte. A tal proposito, tenuto conto dei tempi ristretti entro cui occorre portare a termine il programma di sorveglianza sanitaria per l’anno in corso, allo scopo di avviare i lavoratori nei rispettivi cantieri secondo i vari scaglioni previsti dall’ufficio provinciale del dipartimento, i medici competenti dell’Asp Catania stanno dando priorità alle visite dei lavoratori che sono in possesso di un giudizio di idoneità con limitazioni; «in itinere» verranno visitati i lavoratori giudicati idonei. Questo agevolerebbe le procedure di assunzione perché viene ritenuto valido, e cioè oltre la durata di un anno, il giudizio di idoneità alla mansione specifica, fino a che non risulti comprovata una modifica dello stato di salute del lavoratore che rappresenti reale controindicazione allo svolgimento dei compiti previsti dalla qualifica di appartenenza: «I lavoratori giudicati idonei nella precedente visita- ha affermato Domenico Barbagallo dell’Asp - potranno essere avviati nei relativi cantieri, senza alcuna sospensione, in attesa che vengano svolti gli accertamenti propedeutici alla visita dei medici competenti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X