stampa
Dimensione testo

Catania, cinque lavoratori in nero in una casa di riposo: sanzioni per 60 mila euro

Catania, Archivio

CATANIA. L'attività di una comunità  alloggio di Catania che ospitava 11 anziani è stata chiusa dai  militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania, che  durante un controllo coi colleghi del NAS via hanno trovato  cinque lavoratori in nero. La titolare è stata denunciata. I  militari hanno contestato sanzioni amministrative e ammende per  60.000 euro e sono stati recuperati contributi assistenziali ed  assicurativi per circa 13.000 euro per la presenza di lavoratori  «in nero». La ditta dovrà ora regolarizzare la posizione delle  maestranze.     


Nella struttura non sono state trovate persone abilitate a  svolgere le mansioni di assistente tutelare. Secondo quanto  accertato inoltre la titolare avrebbe aumentato arbitrariamente  la ricettività massima della comunità portando da 9 a 12 i posti  letto per gli alloggiati, con i conseguenti guadagni. Sul posto  è anche intervenuto il personale del Asp e dei Servizi Sociali  del Comune. La titolare avrà ora l'obbligo di contattare i  familiari degli alloggiati per il loro trasferimento in altre  strutture idonee. I lavoratori trovati nella comunità non erano  stati formati ed informati sui rischi della loro mansioni e  percepivano un compenso giornaliero di circa 20 euro. Alcuni non  usufruivano del riposo settimanale ed altri ancora superavano le  otto ore di lavoro notturno. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X