stampa
Dimensione testo

Dramma a San Giovanni la Punta, la ragazza accoltellata dal padre dimessa da Rianimazione

Catania, Archivio

CATANIA. In considerazione del «miglioramento delle condizioni cliniche», è stata dimessa dal Reparto di Rianimazione dell'ospedale Garibaldi centro di Catania la 14enne accoltellata il 22 agosto scorso dal padre, Roberto Russo, che ha ucciso anche un altra figlia di 12 anni e ha poi tentato il suicidio. Lo rende noto il bollettino medico diffuso dall'ospedale, aggiungendo che la ragazza è stata trasferita in struttura specialistica adeguata «per la prosecuzione dell'intervento psicoterapeutico iniziato durante la degenza in Rianimazione». «Le condizioni cliniche inizialmente drammatiche - prosegue il bollettino medico - hanno assunto un quadro evolutivo positivo anche grazie ai 120 donatori di sangue di gruppo Zero Rh negativo che hanno risposto da tutta Italia e a cui va il ringraziamento che il direttore generale dott. Giorgio Santonocito porge a nome di tutta la struttura. Un ringraziamento alla sensibilità collettiva viene rivolto anche dall'assessore alla Sanità Lucia Borsellino che ha visitato la giovane durante la degenza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X