stampa
Dimensione testo

Vendetta per il tentato furto ma il ladro li accoltella: 3 arresti

In manette Giovanni Iudica, di 32 anni, e Giuseppe Pittarà, di 36, accusati di sequestro di persona, lesioni e violenza privata; e Sebastiano Danilo Di Giorgi, di 38 anni, indagato per tentativo di furto e lesioni
Catania, Cronaca

CATANIA. Sequestrano e minacciano una loro amica perché la ritengono la ‘basista’ di un tentativo di furto nella loro abitazione e poi hanno un incontro chiarificatore con un presunto ladro che li accoltella.

È la ricostruzione del ferimento, avvenuto nel gennaio scorso in piazza Cavour, nel rione Borgo di Catania, fatto dalla squadra mobile che ha arrestato i tre protagonisti della vicenda. Sono le vittime del tentato furto, Giovanni Iudica, di 32 anni, e Giuseppe Pittarà, di 36, accusate di sequestro di persona, lesioni e violenza privata; e Sebastiano Danilo Di Giorgi, di 38 anni, indagato per tentativo di furto e lesioni, già detenuto per altra causa.    

Le indagini sono state avviate dalla polizia dopo che Iudica e Pittarà erano stati medicati per ferite da arma da taglio. A permettere ai due di sospettare dell'amica come basista è stata una telecamera a circuito chiuso che avevano a casa. L'hanno quindi prelevata con un'auto e condotta in un garage dove l'hanno costretta, con minacce, a confessare. Poi c'è stato il raid punitivo, in cui i due hanno però avuto la peggio perchè Pittarà era armato di pugnale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X