stampa
Dimensione testo
ALL'OSPEDALE CANNIZZARO

Catania, si era dato fuoco per disperazione: morto operaio edile rimasto senza lavoro

Salvatore La Fata, 56 anni, si arrangiava come ambulante, aveva compiuto il gesto dopo il sequestro della merce che vendeva senza autorizzazioni in piazza Risorgimento

CATANIA. E' morto l'operaio edile disoccupato di 56 anni, Salvatore La Fata, che il 19 settembre scorso si era dato fuoco a Catania per disperazione.

È deceduto, nell'ospedale Cannizzaro, per i postumi di ustioni di secondo e terzo grado sul 60% del corpo. L'uomo, che si arrangiava come ambulante, aveva compiuto il gesto dopo il sequestro della merce che vendeva senza autorizzazioni in piazza Risorgimento.

"Un altra vittima della crisi e della disperazione è morta - commenta il leader dei Forconi, Mariano Ferro -, e alla tragedia si associa anche il dolore di sapere che da domani, dopo un articolo con foto sui giornali nessuno parlerà più di lui. E chi si occuperà della sua famiglia? C'è un clima di disperazione diffuso a Catania e nel resto d'Italia e temiamo che ci possano essere altri casi. Il governo deve fare di tutto per mettere in moto l'economia. Per questo chiediamo un incontro urgente a Enzo Bianco. Confrontiamoci per fare fronte all'emergenza economica".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X