stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Università di Catania, esposto Codacons su spese e appalti
IL CASO

Università di Catania, esposto Codacons su spese e appalti

CATANIA. Il presidente regionale Codacons  Giovanni Petrone, accompagnato dal legale dell'associazione di  consumatori, l'avvocato Carmelo Sardella, ha presentato un  esposto alla Procura di Catania su presunte «irregolarità e  stranezze commesse dall'Università».   Tra i servizi segnalati alla magistratura dal Codacons «la  gestione della vigilanza armata del cantiere Torre Biologica,  del parcheggio Zenone e gli uffici vuoti del polo tecnologico,  la procedura per l'affidamento annuale del servizio di vigilanza  e sorveglianza delle strutture del centro di via Santa Sofia e  delle strutture del centro urbano»; «l'appalto per i lavori di  restauro e risanamento conservativo del Rettorato»; il Polo  Medico-Biologico e un appalto passato da 17 a 31 milioni di  euro.

Il Codacons chiede accertamenti, inoltre, su spese per  forniture e servizi che nell'estate del 2014 »sarebbero state  classificate come urgenti, con il sistema dell'affidamento  diretto, ordinate senza alcuna disposizione scritta, con urgenza  'per le vie brevi. Infine il Codacons sollecita chiarimenti  alla Procura sulle "residenze universitarie e un'incredibile  transazione da 700.000 euro che l'ateneo, a fronte di nessuna  opera realizzata, si vedrà costretta a sborsare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X