stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Agguato contro un giovane in pizzeria a Paternò, lui scappa: illeso

di

PATERNO'. Spari nella tarda serata in una pizzeria di Paternò: due giovani avrebbero tentato di uccidere un altro ragazzo, che è riuscito a salvarsi per un pelo. I carabinieri sono riusciti ad arrestare in flagranza di reato Gaetano Laudani, di 19 anni e Marco Impellizzeri, di 22 anni per il tentato omicidio di un 25enne di Paternò.

Giovedì sera, intorno alle 23, un ragazzo di 25 anni stava trascorrendo una serata con gli amici in pizzzeria. Laudani e Impellizzeri volevano compiere un raid punitivo e hanno sparato alcuni colpi di pistola calibro 9, che non hanno raggiunto il bersaglio. Il giovane, capito il pericolo, ha cercato riparo entrando nel locale e rifugiandosi dietro il bancone del pizzaiolo.

I due sono entrati nel locale,ma non trovandolo sono scappati a bordo di uno scooter. I militari hanno ricevuto la segnalazione di spari dal 112 e sono andati nella pizzeria. I carabinieri hanno esaminato le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza ed hanno interrogato i testimoni. I due giovani hanno agito a volto scoperto, questo ha permesso ai militari di individuare i loro volti già noti alle forze dell’ordine.

Uno è stato trovato a casa del cognato, dove si era già cambiato d’abito nascondendo i vestiti utilizzati nell’agguato nella cesta dei panni sporchi, ma indossando ancora le stesse scarpe usate durante l’agguato. Il secondo è stato trovato in strada, con indosso gli stessi indumenti utilizzati nel raid. II Pm Martina Bonfiglio, della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, ha disposto l’arresto nel carcere di Piazza Lanza. I carabinieri stanno continuando a investigare per capire movente dell’agguato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X