stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gli universitari denunciano l'Ateneo di Catania: "Sprechi per oltre 20 milioni di euro"
LA PROTESTA

Gli universitari denunciano l'Ateneo di Catania: "Sprechi per oltre 20 milioni di euro"

Catania, Cronaca

CATANIA. Il coordinamento universitario di Catania ha esposto dei cartelli di protesta per tre opere non realizzate o non utilizzate dall’Ateneo. Il primo, «1,8 mln sprecati chiuso», riguarda uno stabile di via Umberto e la cifra si riferisce ai costi tra affitti e ristrutturazione.

In via del Plebiscito, ricorda il coordinamento, «sono stati spesi più di 3 milioni di euro di fondi europei per realizzare un auditorium» e adesso, sostiene, «manca il collaudo e l’Ersu si rifiuta di prenderlo in consegna».

Il terzo edificio: la «Città della Scienza», costato 10 milioni di euro e affidato nel 2012 alla gestione della fondazione «Cutgana», oggi è sottoutilizzato e poco fruibile per gli studenti.

Il coordinamento nella sua "inchiesta" rileva che in 8 anni, dal 2008 al 2016, sono stati spesi circa 8 milioni di euro per locazioni passive mentre l'Ateneo ha oltre 130 beni immobili. Sull'"inchiesta" avviata una raccolta firme per richiedere più spazi e convocata un’assemblea lunedì alle 16 nell’ex monastero dei benedettini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X