TRAVOLTI DA UN'ONDA

Ricerche ad Acireale: "Avvistata sagoma in mare, ma non era il corpo di Enrico"

di
giovani dispersi acireale, vigili del fuoco, Enrico Cordella, Catania, Cronaca
Sommozzatori nel mare del porticciolo

È stata avvistata una sagoma galleggiante nello specchio d'acqua antistante i faraglioni di Acitrezza. Ma dopo una mattinata di ricerche le squadre dei vigili del fuoco e gli uomini della capitaneria di porto non hanno trovato il corpo di Enrico Cordella, di 22 anni.

Il giovane sabato pomeriggio era a bordo della Fiat Panda travolta dall'onda assassina, insieme alla fidanzata Margherita Quattrocchi e all'amico Lorenzo D'Agata.

La segnalazione di un avvistamento era arrivata questa mattina alla sala operativa del comando provinciale dei vigili del fuoco di Catania. Sul posto si sono portate squadre terrestri, unità navali, aeree ed il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco, che stanno concentrando le ricerche sull'area segnalata.

Ieri si sono svolti i funerali di Margherita e Lorenzo. I loro corpi sono stati recuperati in mare due giorni fa. I tre ragazzi erano a bordo della loro auto sul molo del porticciolo di Santa Maria la Scala, frazione di Acireale quando la loro auto è stata travolta dall'acqua.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X