NESIMA

Catania, nel parcheggio di un supermercato 2 posteggiatori abusivi insultano e minacciano poliziotti

di

Due fratelli parcheggiatori abusivi chiedevano soldi a tutti coloro che parcheggiavano l'auto in un supermercato alle spalle del commissariato Nesima a Catania.

I poliziotti hanno chiesto ai due pregiudicati, che sono stati controllati, i documenti. Ma i due hanno mentito dicendo di non avere con sé documenti e hanno fatto resistenza agli agenti.

Così sono partiti insulti e minacce contro i poliziotti. Ai due si sono unite due donne, la madre e la moglie di uno dei due posteggiatori, che hanno tentato di sottrarli ai controlli degli agenti. Le due donne si sono letteralmente avvinghiate alle divise, facendo sì che uno dei due riuscisse ad inforcare uno scooter per scappare. Ma è stato tutto inutile perché sono stati bloccati e portati in commissariato.

Le urla e gli schiamazzi sono continuati anche negli uffici di polizia. I due uomini sono stati denunciati penalmente per attività non autorizzata di parcheggiatore guardiamacchine ed è stato stato anche emesso un ordine di allontanamento per uno dei tre.

Per le due donne e per i due uomini è inoltre scattata la denuncia per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X