DA GDS IN EDICOLA

Da Catania altro no ai rifiuti di Bellolampo. Norata: "Così è tutto inutile"

Nuovo problema per i rifiuti che da Palermo partono per Catania dove devono essere trattati. Una mail proveniente da Oikos, la società che gestisce la discarica di Motta Sant'Anastasia, pone un nuovo problema. Non è sufficiente che il controllo sugli scarti che devono viaggiare venga fatto in partenza. La società ha comunicato che vuole essere avvisata due giorni prima del carico in arrivo in modo così da organizzare i controlli "in contraddittorio" sui rifiuti da abbancare.

Preoccupato, così come riporta Giancarlo Macaluso in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, Giuseppe Norata, amministratore della Rap: "Non è possibile che oggi si decide una cosa e domani quella cosa su cui abbiamo discusso venga messa in discussione. A questo punto non v'è certezza su nulla".

"Non ha senso inviare 24 tir pieni col rischio che debbano tornare indietro -. Valuteremo a questo punto se farne partire solamente uno come test per la Oikos".

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X