stampa
Dimensione testo
L'INCONTRO

Campagna vaccinazione, incontro tecnico a Catania organizzato da Aiop

L’influenza costituisce un serio problema di sanità pubblica e impone un’incisiva azione di prevenzione. In quest’ottica, l’Aiop di Catania, presieduta da Carmelo Tropea, in accordo con il presidente di Aiop Sicilia, Marco Ferlazzo, ha organizzato per venerdì 8 novembre alle 10,30 nella sede del Centro Catanese di Medicina e Chirurgia, in via Battello 48, un incontro tecnico allo scopo di condividere le modalità operativa sulla campagna di vaccinazione antinfluenzale.

All’incontro sono invitati a partecipare tutti i direttori sanitari (o loro delegati) delle strutture della regione iscritte alla Associazione italiana ospedalità privata. All’incontro, coordinato dal dottor Paolo Cutello, direttore sanitario della CCMC, interverranno il dottor Mario Cuccia, responsabile del Servizio di Epidemiologia e Prevenzione dell’Asp di Catania, e il dottor Mario Salomone, responsabile del Centro di Vaccinazioni Internazionali e Medicina del Viaggiatore – Servizio Epidemiologia e Prevenzione - Dipartimento Prevenzione – ASP 3 di Catania.

“È necessario pianificare, per tempo, interventi preventivi a tutela della popolazione, attraverso una programmazione anticipata e concertata delle campagne vaccinali stagionali, basata sull’alleanza tra tutti gli attori coinvolti: Ministero della Salute, referenti della Sanità regionale, Aziende sanitarie locali, Medici di Medicina Generale (MMG) e Pediatri di Libera Scelta (PLS), specialisti ospedalieri, infermieri, farmacisti, associazioni di cittadini e pazienti – sottolinea Carmelo Tropea -. Soltanto in questo modo si potrà riuscire a ridurre l’impatto dell’epidemia influenzale, la morbosità e la mortalità associate e gli elevati costi diretti e indiretti per la gestione degli episodi acuti e delle complicanze, anche gravi, che possono conseguirne.  La campagna di vaccinazione antinfluenzale costituisce il più importante e complesso intervento di prevenzione effettuato annualmente dal Servizio Sanitario Nazionale in termini di dimensioni di popolazione raggiunta, diversità di professionalità e strutture coinvolte, di significatività di risultati ottenuti. In accordo con il presidente regionale di Aiop, Marco Ferlazzo, abbiamo pensato di dovere  sensibilizzare il personale sull’argomento, ritenendo assolutamente utile ed opportuno che il personale sanitario e parasanitario degli ospedali privati debba vaccinarsi al fine di evitare, il più possibile, di esporre i pazienti al contagio, e, dunque, a tutela della salute pubblica”.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X