stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Raciti, il legale di Speziale chiede i domiciliari: "Rischia la morte"
IN CARCERE

Omicidio Raciti, il legale di Speziale chiede i domiciliari: "Rischia la morte"

Catania, Cronaca
Antonino Speziale

Antonino Speziale sia ammesso ai domiciliari. E’ la richiesta fatta dal suo legale difensore, l’avvocato Giuseppe Lipera «per gravi e comprovati motivi di salute».

Speziale fu condannato nel 2012 a otto anni con sentenza definitiva per la morte dell’ispettore di polizia Filippo Raciti avvenuta durante il derby Catabia-Palermo del 2 febbraio del 2007.

«Il mio assistito - rende noto l’avvocato Lipera - attualmente sottoposto alla misura cautelare della detenzione in carcere, è affetto da obesità morbigena con linfedema cronico (sindrome delle apnee ostruttive del sonno) di grado severo, complicata da episodi di apnea-ipopnea durante il sonno, causati da ostruzione fasica delle vie respiratorie superiori, per collasso del retro - faringe, che potrebbero potenzialmente causargli ipossia e in modo pressochè certo, sette importanti patologie come ipertensione arteriosa, diabete mellito tipo 2 e dislipidemia. Tutto questo, letteratura scientifica alla mano, può portare a complicanze del sistema metabolico e cardiovascolare in modo permanente e progressivo ovvero addirittura la morte». La richiesta è stata inoltrata al magistrato di sorveglianza di Messina. Speziale sta espiando, dal 14 novembre 2012, la pena di otto anni di reclusione. Il fine pena è previsto per dicembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X