stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catania, albergatore non paga l'affitto a causa del lockdown: il giudice gli dà ragione
TRIBUNALE

Catania, albergatore non paga l'affitto a causa del lockdown: il giudice gli dà ragione

coronavirus, tasse, Catania, Cronaca
Il tribunale di Catania

Chiuso per il lockdown non paga l’affitto per tre mesi e il giudice gli dà ragione negando lo sfratto del proprietario. E’ successo a un albergatore di Catania, titolare della "Domus Matri", albergo in via Etnea proprio dinanzi la villa Bellini.

Difeso dagli avvocati Antonino Ciavola e Giuseppe Aliffi, il locatario dell’immobile ha ottenuto dal giudice civile del tribunale di Catania Elena Anna Codecasa il rigetto dello sfratto da parte del proprietario per i mancati pagamenti delle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno.

I legali hanno motivato in applicazione dell’articolo 91 del Dpcm 'CuraItalià secondo cui l’inadempimento del pagamento delle mensilità per la chiusura delle attività in applicazione delle norme anticovid è giustificato. Per quei mesi infatti l’albergo è rimasto chiuso a causa del lock down.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X