stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sfiorati i 200 positivi a Bronte, l'Asp chiede la "zona rossa"
CORONAVIRUS

Sfiorati i 200 positivi a Bronte, l'Asp chiede la "zona rossa"

di

Bronte proposta “zona rossa” dall’Asp di Catania al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, che fa registrare 198 positivi ufficiali e 567 persone in isolamento.

Il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ha comunicato: «Ad oggi sono 198 casi i casi positivi, di cui uno ricoverato in ospedale e gli altri con sintomi lievi. È un dato destinato a crescere, considerata l’attività di screening a tappeto che stiamo portando avanti attraverso le postazioni Drive-In. Sono, invece, 15 i concittadini guariti, ma riteniamo che nel brevissimo periodo anche questo sia un dato che crescerà in maniera importante».

All’esito del vertice di ieri, in video conferenza, con i sindaci dei comuni etnei, il commissario Covid dell’Asp di Catania, Giuseppe Liberti, e l’assessore regionale all Salute, Ruggero Razza, il vice sindaco di Bronte, Antonio Leanza, ha spiegato: «In occasione di questo vertice, alla luce dell’aumento dei casi che non ha risparmiato neanche il nostro sindaco, abbiamo descritto i provvedimenti adottati che ci hanno visto, fra le altre cose, sospendere le lezioni scolastiche e far processare i tamponi agli studenti. All’Asp ed all’assessore Razza, però, abbiamo anche chiesto di effettuare uno screening in tutta la popolazione - ha precisato Leanza -, non solo in quella scolastica, per tentare di isolare il virus che, ricordo, a Bronte si è incuneato anche nella Casa di Riposo San Vincenzo»

Leanza ha aggiunto: «Abbiamo posto il problema dei rifiuti da ritirare nelle abitazioni di coloro che sono positivi. Un problema generale che rischia di esplodere da un momento all’altro. Ed è stato durante questo vertice che sono stato informato della richiesta di zona rossa. So che sabato scorso Firrarello con Razza hanno a lungo parlato al telefono. Se questa soluzione può salvare vite umane e tutelare la salute dei cittadini – ha concluso il vice sindaco Leanza - l’Amministrazione comunale la condivide».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X