stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Raciti, Speziale è libero: uscito dal carcere per fine pena
IL CASO

Omicidio Raciti, Speziale è libero: uscito dal carcere per fine pena

omicidio raciti, Antonio Speziale, Filippo Raciti, Catania, Cronaca
Antonino Speziale

È uscito dal carcere di Messina, per fine pena, Antonino Speziale, l’ultrà del Catania condannato a otto anni e otto mesi di reclusione per omicidio preterintenzionale dell’ispettore capo di polizia Filippo Raciti, rimasto ferito mortalmente durante scontri allo stadio Angelo Massimino il 2 febbraio del 2007, mentre si giocava il derby con il Palermo.

Era tornato invece in semilibertà poco prima di Natale del 2018 Daniele Natale Micale, 32 anni, l'altro ultrà del Catania condannato a 11 anni per la morte dell'ispettore Raciti, dopo avere scontato oltre metà della condanna in carcere a Catania, ed ha un residuo pena di meno di 2 anni.

Secondo la ricostruzione dell'accusa, confermata dalle sentenze, il 2 febbraio del 2007 diversi tifosi del Catania tentarono di sfondare il cordone di protezione delle forze dell'ordine che cercava di impedire il contatto con i supporter del Palermo. In quel contesto Speziale e Micale lanciarono contro la polizia un sottolavello in lamierino centrando Raciti e procurandogli una lesione mortale al fegato. L'ispettore di polizia morì infatti dopo il ricovero nell'ospedale Garibaldi di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X