stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Stretta sulla movida a Catania: divieto di stazionamento in centro nel weekend
ECCO DOVE

Stretta sulla movida a Catania: divieto di stazionamento in centro nel weekend

coronavirus, Catania, Cronaca
Un assembramento verificatosi a Catania a piazza Currò

Divieto di permanenza e stazionamento per le persone per tre giorni, da venerdì a domenica prossimi, dalle 18 alle 05 in quattro piazze e tre vie nelle zone tra le più frequentate la sera di Catania. L'ordinanza sarà emessa dal sindaco e riguarderà le piazze Sciuti, Vincenzo Bellini, Currò e Scammacca e le vie Gemmellaro, Santa Filomena e Pulvirenti.

E’ quanto deciso da una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal prefetto Maria Carmela Librizzi per "predisporre servizi per prevenire e contrastare pericolosi assembramenti nella zona del Centro storico dove si svolge la movida».

«Resta consentita - precisa una nota della Prefettura - la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti nel rispetto delle norme anticovid-19 e del divieto di assembramento e l’accesso alle abitazioni private e per comprovate esigenze lavorative ovvero situazioni di necessità o motivi di salute. In sede di riunione di tavolo tecnico che la Questura convocherà al più presto verranno esaminati nel dettaglio i profili esecutivi del provvedimento e i relativi servizi di prevenzione e controllo delle forze di Polizia a supporto della Polizia Locale. Da parte di tutti i componenti il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica - prosegue la nota della Prefettura - è stato vivamente auspicato che il sistema di controlli messo in atto dalle forze dell’ordine e l’adozione dell’ordinanza da parte del sindaco di Catania possano contribuire a ripristinare il rispetto delle regole e della legalità nonché assicurare una civile convivenza ai residenti di quelle zone». Il prefetto Maria Carmela Librizzi ha «evidenziato come quest’ultimo sforzo predisposto possa essere recepito come ulteriore tentativo di contrastare, con gli strumenti a disposizione, le intemperanze di una minoranza che vanifica gli sforzi posti in essere dalla maggioranza dei catanesi sul rispetto delle misure di distanziamento».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X