stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L'Etna è tornato a ruggire, eruzione e sabbia nera sui comuni attorno al vulcano
IL VULCANO

L'Etna è tornato a ruggire, eruzione e sabbia nera sui comuni attorno al vulcano

di

Il cratere di Sud-Est dell'Etna è tornato prima a ruggire come un enorme leone e poi a sputare fuoco come un immenso drago, producendo una grande emissione di sabbia alta oltre cinque chilometri. Lo "spettacolo", ormai vissuto con angoscia dalle popolazioni dei 37 paesi etnei a turno ricoperti dalla fitta coltre di sabbia nera, è iniziato a partire dalle ore 17.17 di ieri quando gli strumenti della Sala operativa dell'Osservatorio Etneo dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) hanno registrato un aumento del tremore con correlativo incremento di attività esplosiva, cosiddetta "stromboliana".

Un'ora dopo circa l'attività si è trasformata in altissime fontane di lava, che hanno generato flussi lavici ancora stamani leggermente alimentati, visto che l'attività è fortemente scemata.

Sul fronte dei disagi alle popolazioni generati dalla sabbia, si registrato ricadute nei territori comunali del versante Sud-Est da Zafferana a Sant'Alfio, Milo, Giarre, Riposto, Mascali, Piedimonte Etneo, per citarne alcuni.

L'Etna torna a farsi sentire, le foto della sabbia nera sui comuni vicini

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X