stampa
Dimensione testo
IL 3 NOVEMBRE

Bellini Festival, Catania ricorda suo il "Cigno": evento per il 261esimo anniversario

CATANIA. Un’intera giornata di manifestazioni chiuderà il Bellini Festival a Catania il 3 novembre, 216esimo anniversario della nascita di Vincenzo Bellini, noto come il 'Cigno', con una 'maratonà che concluderà l’intera manifestazione inaugurata a Taormina.

Si inizierà alle 10 con la presentazione al Grand Hotel Excelsior a cui seguirà la conversazione con Franco La Magna, critico cinematografico e storico del cinema, sulla presenza di Bellini nel cinema dal muto ai giorni nostri. Seguirà poi alle 11 la proiezione del film di montaggio Vincenzo Bellini nel cinema (dal 1935 ad oggi) per la durata di 60 minuti e alle 12 la prosecuzione della conversazione con alcune proiezioni di varie interpretazioni della «Casta Diva» tratta da Norma nell’esecuzione del soprano greco Dimitra Theodossiou.

Nel pomeriggio la «Maratona Belliniana» riprenderà alle 17, sempre al Grand Hotel Excelsior, con la proiezione del film Oblomov (1979) di Nikita Mikhalkov, tratto dal celebre romanzo omonimo di Ivan A. Gontcharov per la durata di 140 minuti. Il film sarà preceduto da un dibattito e una presentazione moderata da Franco La Magna. Alle 20.30, ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili, si terrà nel Duomo di Catania l'atteso tradizionale concerto che il 3 Novembre concluderà la nona edizione del Bellini Festival. Il concerto sarà anche dedicato alla memoria di mons. Nunzio Schilirò, fondatore e maestro della «Cappella Musicale del Duomo di Catania», scomparso lo scorso anno e già protagonista di tanti concerti del Festival Belliniano diretto da Enrico Castiglione.

«Anche quest’anno - sottolinea Castiglione - nonostante la totale latitanza del Comune di Catania e i cronici ritardi della Regione Siciliana, noi continuiamo a rendere omaggio a Vincenzo Bellini nel giorno della sua nascita, proseguendo il nostro cammino iniziato con la prima edizione del 2009. Per noi, amare e festeggiare Bellini non significa portare la solita corona di fiori sulla sua tomba, ma diffondere la sua musica in tutto il mondo grazie al Bellini Festival che si è consolidato come esclusiva manifestazione internazionale dedicata a Vincenzo Bellini nella sua città natale, in gemellaggio con Parigi dove l'artista morì. Un successo che - annuncia Castiglione - ci spinge con entusiasmo a preparare l’edizione del decennale, il prossimo 2018, con una grande edizione ricca di numerose sorprese».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X