stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Formazione, a lezione di competitività sull'Etna: al via i corsi per le aziende vitivinicole
VINO

Formazione, a lezione di competitività sull'Etna: al via i corsi per le aziende vitivinicole

L'aggiornamento rappresenta un fattore determinante per l'accrescimento del successo di un'azienda che non punta solo sul suo prodotto ma anche sul capitale umano. Una strategia da cui prendono spunto i quattro percorsi formativi che partiranno ufficialmente il 18 febbraio in quattro suggestivi Comuni dell’Etna: Castiglione di Sicilia, Trecastagni, Viagrande e Santa Venerina.

Protagonista di questa esperienza formativa sarà il vino: i corsi sono rivolti a oltre 60 dipendenti e manager di 17 aziende associate al Consorzio Etna DOC e coinvolgeranno docenti di alto profilo, come Slawka G. Scarso esperta consulente in marketing enogastronomico, il professor Sebastiano Torcivia, l’enologo Silvio Centonze e il DipWset Enrico Donati, per citarne alcuni. Finanziatore del progetto è FOR.AGRI, il Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua in Agricoltura, mentre la progettazione e l'organizzazione è affidata a Cru Vision, il ramo di azienda della società Aproca, dal 1980 attiva nel mondo della formazione e oggi specializzata anche nella comunicazione delle aziende agroalimentari.  L’idea nasce dalla collaborazione con Antonio Benanti e Graziano Nicosia, rispettivamente presidente e delegato alla formazione e all’enoturismo del Consorzio Etna DOC.

“Siamo molto orgogliosi di aver avviato questo percorso di collaborazione con il Consorzio Etna Doc e poterne supportare le strategie di sviluppo – spiega Veronica Laguardia, fondatrice di Cru Vision - La formazione aziendale, ancor meglio se specialistica e settoriale, come in questo caso, può davvero rappresentare una marcia in più per le aziende. "Portando il vino dell'Etna in giro per il mondo – spiega Graziano Nicosia, delegato alla formazione e all’enoturismo del Consorzio Etna DOC - stiamo avendo quotidianamente conferma di come esso sia divenuto un fenomeno di successo di proporzioni internazionali, che richiede un costante processo di aggiornamento delle nostre competenze".

Questi i quattro percorsi formativi che partiranno a breve nelle sedi indicate:
• Turismo del vino: prospettive e strategie di marketing (Cantine Nicosia, Trecastagni);
• Controllo di gestione delle aziende vitivinicole presso (Palmento Costanzo, Castiglione di Sicilia);
• Wine&Spirit Education Trust 2 level award in wines (Benanti, Viagrande);
• Aggiornamento cantiniere: cura dell’igiene in cantina e miglioramento della qualità dei vini (Murgo Tenuta San Michele, Santa Venerina).

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X