stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Ospedali, quindici stabilizzazioni al Policlinico di Catania
LAVORO

Ospedali, quindici stabilizzazioni al Policlinico di Catania

LAVORO, policlinico di catania, Gaetano Sirna, Catania, Economia
L'edificio 8 del Policlinico di Catania

Entreranno di ruolo mercoledì primo giugno i 15 dipendenti dell’azienda ospedaliero universitaria Policlinico di Catania. Sono amministrativi e personale sanitario appena stabilizzati con una delibera del direttore generale Gaetano Sirna.

Le posizioni amministrative sono quelle di un assistente e di quattro collaboratori professionali, compreso un avvocato. Nel campo sanitario sono stati assunti a tempo indeterminato dieci collaboratori professionali, compresi quattro infermieri e altrettante ostetriche, un tecnico di laboratorio biomedico e un tecnico per la fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare. Tutti gli stabilizzati hanno partecipato all’avviso pubblico di ricognizione, pubblicato lo scorso mese di gennaio. Procedono gli iter dei concorsi per il reclutamento di nuovi medici in diverse specialità, tutti pubblicati sul sito web aziendale. In particolare, nelle ultime settimane, sono stati assunti e sono già in servizio 12 nuovi dirigenti medici, dei quali cinque in Chirurgia vascolare, tre in Direzione medica di Presidio, al Policlinico, e quattro in Cardiochirurgia.

«Stiamo tenendo fede agli impegni presi già nell’ottobre del 2021 - spiega Sirna - in occasione dell’adozione definitiva della rideterminazione della dotazione organica e del Piano triennale 2021-2023 dei fabbisogni del personale aziendale. Nei prossimi giorni gli uffici completeranno tutti gli altri iter già avviati per reclutare altri 102 medici, sempre in conformità al tetto di spesa e all’equilibrio economico-finanziario aziendale. I nostri obiettivi - aggiunge Sirna - sono quelli di valorizzare e dare un futuro certo alle risorse interne, superando la precarietà del lavoro, contenere la spesa sostenuta per il personale a tempo determinato e mantenere alta la qualità dell’offerta sanitaria anche in questa fase particolare di uscita dall’emergenza sanitaria».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X