stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica La piccola Elena uccisa, l'osservatorio sui diritti dei minori: «Più risorse e più “antenne” sui territori»
REAZIONI

La piccola Elena uccisa, l'osservatorio sui diritti dei minori: «Più risorse e più “antenne” sui territori»

figlicidi, infanticidio, Catania, Politica
La piccola Elena Del Pozzo

«La vicenda della piccola Elena trovata morta e uccisa dalla mamma - dichiara Lucia Ercoli, coordinatrice dell’Osservatorio sui diritti dei minori vulnerabili - ci ripropone nella sua drammaticità la necessità di ripensare l’impegno di tutti, istituzioni e società civile, accanto ai minori e alle loro famiglie, spesso fragili e in difficoltà. Il disagio che sfocia in violenza non viene intercettato perché sui territori sono poche le “sentinelle” che dovrebbero tutelare soprattutto i più piccoli. Penso agli assistenti sociali cronicamente sotto numero e male distribuiti».

Per Lucia Ercoli «ora è il momento del dolore, ma anche della consapevolezza - aggiunge - che c'è bisogno urgente di un cambio di passo a livello nazionale sulla tutela dei minori. Non possiamo sempre versare lacrime da coccodrillo. Nel Pnrr vorremo vedere risorse per moltiplicare le “antenne” sui territori per tutelare i più piccoli e per intercettare il disagio famigliare sempre più crescente».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X