stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Giarre, rubano un tir e si schiantano contro il muro di una casa, poi fuggono: tutte le foto

Giarre, rubano un tir e si schiantano contro il muro di una casa, poi fuggono: tutte le foto

GIARRE. Un autoarticolato carico di pneumatici, risultato rubato nel giarrese, a bordo del quale si sarebbero trovati due giovani, nel tentativo di fuggire quanto più velocemente e lontano possibile, all’alba di oggi, si è schiantato contro il muro di una privata abitazione, dopo che l'autista ne ha perso il controllo sbattendo la cappotta contro un piccolo ponte.

Secondo quanto è stato possibile apprendere sembra che i presunti autori del furto, due giovani, probabilmente feriti a seguito del violenti impatto, siano fuggiti a piedi dileguandosi per le campagne circostanti. Chi guidava non ha calcolato che l’altezza del grosso autocarro era maggiore di un ponte che si trova lungo la via Salvo D’Acquisto del piccolo borgo di Tagliaborse, un’enclave del comune di Mascali che ricade nel territorio di Giarre. Il guidatore a questo punto ha perso il contro del grosso mezzo pesante e cominciando a zig-zagare ha divelto il cancello di un cantiere, poi un secondo cancello di un altro cantiere e infine, dopo aver centrato in pieno il muro di una prima abitazione privata, si è schiantato contro la cancellata dell’’abitazione successiva, finendo la sua corsa grazie ad un grosso ficus, che ha impedito ben più drammatiche conseguenze.

Lo schianto è stato talmente forte che gli abitanti dell’intera paesino, svegliatisi di soprassalto, si sono riversati fuori dalle abitazioni temendo che si trattasse di un terremoto. Il cassone, sconquassato in vari punti è rimasto incastrato tra le lamiere di una saracinesca e il muro crollato di una casa.

Sul posto sono intervenuti una pattuglia dell’aliquota radiomobile dei carabinieri della Compagnia di Giarre, che hanno immediatamente avviato le indagini e i vigili del fuoco che hanno lavorato un paio d’ore per rimuovere il mezzo semidistrutto dalla strada. L’autocarro è stato restituito al legittimo proprietario. Proseguono le indagini per scoprire gli autori del furto. Servizio di Mario Pafumi

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X