stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Bagno di folla per San Sebastiano ad Acireale

Bagno di folla per San Sebastiano ad Acireale

San Sebastiano torna sulle strade della città, che si è stretta
intorno al suo compatrono "u rizzareddu", nel corso del consueto bagno di
folla. La giornata si è aperta con la svelata alla Messa dell'alba, e poi è
proseguita con il solenne pontificale presieduto dal vescovo Nino Raspanti, al
termine del quale si è ripetuto il rito popolare dell'affacciata con lo sparo
dei fuochi d'artificio, e della "nisciuta" di corsa dalla basilica (video). La
processione è poi proseguita con le consuete "tappe": la salita di San Biagio,
il saluto all'effigie della Madonna in piazza Marconi, la sosta sotto il
Palazzo vescovile. Unica variazione al consueto programma, è statala sosta in
piazza Agostino Pennisi, davanti la stazione vecchia, per il "saluto al treno"
(tradizione che risale alla prima guerra mondiale, quando il santo si fermò a
salutare i soldati che partivano per il fronte). Abitualmente previsto alle 16,
è stato quest'anno spostato alle 18: per i tagli delle Ferrovie ai treni nei
festivi, il treno delle 16, infatti, non c'è più (testo e immagini di Raffaele Musumeci).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X