stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Bronte, dal Miur 350mila euro per ristrutturare palatenda e palestra della scuola media

Bronte, dal Miur 350mila euro per ristrutturare palatenda e palestra della scuola media

Per palatenda e palestra della scuola media di Bronte in arrivo dal ministero della Pubblica istruzione 350 mila euro di finanziamenti per la ristrutturazione.

In Sicilia, su 202 progetti presentati, dei fondi disponibili beneficeranno solo i primi 125 enti locali in graduatoria e il comune etneo è al 63° posto. Il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ha dichiarato: «Il 28 giugno scorso, il Ministero ha pubblicato un bando a disposizione degli enti territoriali per interventi di edilizia scolastica fino a 350 mila euro. Ci siamo subito messi all’opera e il 4 agosto scorso abbiamo deliberato in Giunta la partecipazione».

Questo non è il primo tentativo di reperire risorse per queste due strutture. A dicembre 2014, durante la precedente sindacatura Firrarello, il comune partecipava a un bando dell’Istituto per il credito sportivo e otteneva l’ok a un mutuo di 150 mila euro, da restituire in 15 anni senza interessi, per sistemare la palestra tenda (che ancora presentava fenditure in un angolo della copertura e altre criticità, ma era utilizzabile).

Diventato sindaco Graziano Calanna, invece, per il recupero del palatenda a fine 2015 il comune partecipava a un bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri e poi, nel 2018, a uno del ministero della Pubblica istruzione con un progetto da 3 milioni e 150 mila euro, che prevedeva demolizione e ricostruzione di entrambe le palestre.
La tensostruttura è fuori uso da fine 2016 e dall’anno scorso versa nelle attuali condizioni, causa raffiche di vento che hanno ridotto in voragine i primi strappi della “curva sud”.

Oggi, con questi 350mila euro di finanziamento in dirittura d’arrivo, si dovrebbe passare finalmente alla ristrutturazione e restituzione delle due strutture agli studenti della «Scuola secondaria di primo grado Luigi Castiglione» e non solo.

La palestra in muratura (circa 500 mq), fra l’altro, ha un campo di basket e pallavolo e il palatenda (circa 600 mq) quello di volley (realizzato negli anni ’80 per consentire all’Aquila Bronte Volley di giocare in casa, gli importanti campionati nazionali della serie B di allora).

L’esperto del sindaco per i fondi europei e i lavori pubblici, l’ex assessore Roberto Landro, ha spiegato: «In quest’ultima palestra abbiamo previsto la sostituzione del tendone e della pavimentazione, il ripristino degli spogliatoi e la realizzazione dell’impianto di climatizzazione e di una via di fuga. Nella palestra in muratura, oltre al consolidamento dell’intera struttura, rifaremo i bagni ed acquisteremo pure gli attrezzi necessari agli esercizi ginnici. Un ringraziamento – ha detto l’avvocato Landro – al geometra del comune, Felice Spitaleri, che assieme all’ufficio tecnico ha realizzato elaborati e documentazione».

Il sindaco Pino Firrarello ha concluso: «Ringrazio gli uffici tecnico e pubblica istruzione, l’assessore del comune Alessia Capace e la preside della scuola media, Maria Magaraci, che ha fornito fattiva collaborazione. Un altro risultato di una Bronte che cresce». L’elenco provvisorio dei progetti finanziabili è stato formato sui dati ufficiali trasmessi dai vari enti locali, adesso è attesa l’approvazione della graduatoria definitiva (che arriverà dopo i previsti riscontri ministeriali) e l’emanazione del relativo decreto di finanziamento che consentirà al comune di bandire la gara d’appalto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X